• Emanuela Angiolillo

Maiorca: 6 giorni low cost per staccare dallo stress...senza rinunciare a nessuna comodità!


->Spesa totale per 6 giorni: intorno ai 450 euro

[Dal 20 al 25 giugno 2017]

VOLARE: a/r intorno ai 45 euro.

Vi consiglio di prenotare con qualche mese di anticipo per trovare le tariffe più convenienti! Varie compagnie low cost propongono prezzi davvero imbattibili.

Ecco quelli che ho trovato io (da/per Torino Caselle):

-andata con BLUE AIR (www.blueairweb.com): 19,90 euro. [!!! Questa compagnia rumena è la prima compagnia low cost in Europa ad offrire in volo un pasto + bibita a scelta (davvero non male) !!!]

-ritorno con VOLOTEA (www.volotea.com/it): 25,90 euro

DORMIRE: 5 notti intorno ai 240 euro a testa con trattamento in mezza pensione (colazione + cena a buffet).

A Maiorca c’è solo l’imbarazzo della scelta! Ci sono hotel, alberghi, ostelli, resort per tutti i gusti e le necessità. Io ho optato per una soluzione di media qualità perché il mio obiettivo era rilassarmi e riposarmi. Mi sono trovata piuttosto bene all’Hotel Na Taconera, situato nella parte nord-est dell’isola. Ho prenotato direttamente da BOOKING (www.booking.it) ma per maggiori info e prenotazioni potete visitare il loro sito ufficiale: www.nataconera.com. L’edificio è immerso nel verde di un parco rigoglioso e curatissimo, il cibo non è male e la piscina è super! Senza contare che la spiaggia più vicina è davvero a due passi.

MUOVERSI: Rental car intorno agli 80 euro a testa.

Se volete essere indipendenti e girovagare un po' per l'isola, la soluzione migliore è affittare una macchina. Potrete pensare che 160 euro in due per 6 giorni siano un po’ tanti (ed è facile trovare offerte a molto meno) ma bisogna considerare che siete in vacanza e che dovete rilassarvi: non girare con la paura di rigare la macchina. Per cui vi consiglio vivamente di fare un’assicurazione che copre qualsiasi eventuale danno, pagando un pochino di più ma non avendo più pensieri! [Non dimenticate di tenere sempre in auto una cartina dell’isola per avere sempre chiaro in testa dove siete e dove state andando.] Per chi non vuole guidare, ci sono vari autobus che collegano facilmente le maggiori località e spiagge dell’isola, ma gli orari e i tempi si attesa possono essere un po' fastidiosi se la vostra vacanza è breve!

MANGIARE: spesa variabile intorno 50 euro a testa.

Avendo la mezza pensione, ovviamente i nostri pranzi si riducevano ad un veloce panino o un gelato. L’acqua e le bibite le abbiamo sempre acquistate nei vari supermercati, spendendo davvero un’inezia. Una sera ci siamo anche concessi una bella cenetta a base di solo pesce nel porticciolo di Alcudia, spendendo in due 40 euro e mangiando davvero bene! Il ristorante che abbiamo scelto è molto informale e offre cucina tipica spagnola con tapas e pescado. Per info, questo è il loro sito internet: www.restaurantecanpunyetes.es.

SUGGERIMENTI: Maiorca è un’isola tutta da scoprire. Se amate il mare e le immersioni, siete nel posto giusto! Vi consiglio di muovervi più volte al giorno per esplorare le varie spiagge e calette: una più bella dell’altra! Anche a livello naturalistico e paesaggistico c’è davvero tanto da vedere. Innanzitutto il panorama è caratterizzato dai mulini a vento! E poi...lo sapevate che qui si trovano anche le grotte con il lago sotterraneo più grande d’Europa? Si chiamano Grotte del Drago e, secondo me, valgono una visita! Per info e biglietti: www.cuevasdeldrach.com.

Qui di seguito potete trovare informazioni più dettagliate per quanto riguarda la parte Est dell’isola (quella che ho visitato io). Si tratta di un’area ben lontana dal caos turistico della capitale, più selvaggia e decisamente più rilassante.

DA VEDERE:

Faro di Cap de Formentor: merita davvero una visita! Consiglio di mettere alla guida un pilota esperto, perché la strada è tutta curve e molto stretta, ma all'arrivo la vista è impagabile, da togliere il fiato. Siamo nel punto più ad est dell’isola: il faro è imponente e suggestivo e, nelle belle giornate limpide, da qui si può ammirare Minorca. Si può raggiungere anche con un percorso trekking, se ne avete voglia.

Città vecchia di Alcudia: non potete perdervi questo piccolo centro storico con le sue case in pietra gialla, i negozietti di souvenir e manifattura locale e le mura medievali che racchiudono la zona pedonale. Fate un salto a vedere la chiesa neogotica di Sant Jaume.


Città romanica di Pollentia: a pochi km da Alcudia, vi consiglio di dedicare un pomeriggio alla visita delle rovine di Pollentia, il primo insediamento romano dell’isola di Maiorca, fondato nel 123 a.C. Alcuni scavi del Novecento hanno riportato alla luce i resti del teatro romano, del forum e di un’area residenziale.

Palma di Maiorca: è la città principale dell’isola. L’ho visitata molto in fretta, prima di prendere l’aereo del ritorno, e devo dire che non mi ha entusiasmata. Il centro storico non è male: la cattedrale di Santa Maria ne è il punto cardine, ma molto probabilmente rende di più vista di notte. Consiglio di salire fino al Castello Bellver, una bella costruzione in stile gotico da dove di vedono dall'alto la città e il porto.

SPIAGGE:

Cala Egos: una meravigliosa piccola spiaggia di sabbia chiara con il mare turchese, inserita tra due scogliere. Può essere raggiunta via mare e a piedi, partendo dalla cittadina di Cala D'Or. Il mio consiglio è di non fermarvi in spiaggia, ma proseguire a piedi per i sentieri che vi portano alle svariate terrazze e calette, dalle quali è possibile tuffarsi nell'acqua cristallina! La risalita è facilitata da molte scalette, proprio come se foste in una piscina naturale! Fantastico davvero! E pieno di pesci, per chi ama lo snorkeling.

Cala Mondragò: spiaggia di sabbia che si trova all’interno di un bellissimo parco naturale (Parc Natural Mondragó). Tutt’attorno si estendono freschissime pinete. Inoltre, con una breve passeggiata, si arriva ad un’altra spiaggia che si chiama S’amarador (a mio avviso più bella ancora). Per gli amanti del trekking, suggerisco di percorrere qualcuno dei numerosi sentieri segnalati, per trovare calette paradisiache dove farsi un tuffo in un mare che è davvero una favola (vedi foto sotto). Cala Mondragò è facilmente raggiungibile, anche con mezzi pubblici, dalla città di Santanyi.

Cala Formentor: È una lunga e stretta lingua di sabbia bianca finissima, incorniciata dalla macchia mediterranea che raggiunge quasi la spiaggia. Io ci sono stata al tramonto ed è stata una bella visione…


Cala Figuera: A pochi km di auto da Cala Formentor, consiglio vivamente di fermarsi a fare un bagno in questa splendida baia rocciosa, con spiaggia di pietre. Ok, ammetto che arrivarci è un po’ faticoso (si scende a picco per un piccolo sentiero piuttosto scosceso) ma ne vale davvero la pena! Portate con voi acqua e cibo, perché laggiù non c'è nulla, se non vecchi tronchi lisciati dal mare e dal vento.

Cala Agulla e Playa de Muro: se volete sentirvi un po’ ai Caraibi…questi sono i posti giusti dove passare una giornata all’insegna del relax e di qualche bella nuotata. Le spiagge di sabbia bianca si estendono per qualche km e i fondali sono bassi e degradano dolcemente verso il mare aperto (luogo perfetto anche per i bambini). Potete anche affittare una canoa oppure cimentarvi in qualche sport acquatico: qui sono piuttosto attrezzati.

Cala Mesquida: splendida spiaggia di sabbia fine, attrezzata e adatta a grandi e piccoli. È incastonata tra gli scogli e l’acqua è davvero limpida e pulitissima. Da qui partono anche numerosi percorsi trekking. Se volete saperne di più, ve ne parlo meglio qui.

Cala Torta: se il vostro spirito è un po’ hippy, questa è la spiaggia adatta a voi! Lontana dal circuito turistico e frequentata perlopiù dai locals, qui potrete sorseggiare una birra fresca all’ombra di un piccolo bar e perdervi nelle pinete circostanti.

LA SERA: anche se questa zona dell'isola è piuttosto tranquilla, non manca la vita notturna. Certo, non è come essere ad Ibiza, ma se fate un salto nel centro di Cala Ratjada, avrete una vasta scelta di bar, pub, ristoranti, locali e discoteche. Non mancano nemmeno i classici negozietti dove poter acquistare di tutto, dall'abbigliamento alle cartoline. Noi abbiamo bevuto un buonissimo cocktail (a prezzo davvero onesto) all'Angels, con piacevole sottofondo di musica chillout. Date un'occhiata al loro sito internet: www.bolero-angels.com.

Vi consiglio di fare un salto al tramonto al Faro di Capdepera (10 minuti in auto dal centro): la vista è imperdibile!


Come sempre Amici Viaggiatori, per qualsiasi info, domanda, dubbio o suggerimento, potete scrivermi all'indirizzo mail info@lifeiswanderlust.com.

Sarò felicissima di rispondervi e ascoltarvi.

Buen viaje!

#Europa #Lowcost #Spiagge #Mare #Spagna #Maiorca #Isola #Trekking

0 visualizzazioni
Dove sono stata? 

© 2017 by Emanuela Angiolillo. All rights reserved.         info@lifeiswanderlust.com