• Emanuela Angiolillo

Malesia: TAPPA 1 Kuala Lumpur


->Kuala Lumpur

[Dal 27 agosto al 29 agosto 2016]

DORMIRE: 33 euro a testa per 2 notti (in camera doppia).

Arriviamo a Kuala Lumpur in serata, verso le 22, dopo aver volato più o meno 16 ore. Con un taxi dall'aeroporto raggiungiamo facilmente l'hotel dove dormiremo 2 notti: l'Holiday Inn Express Kuala Lumpur City Centre. Ottimo rapporto qualità/prezzo per questa struttura moderna che si trova in pieno centro e offre una colazione super abbondante. Trovate info e foto qui.

MUOVERSI:

Avendo l'hotel in pieno centro, spostarsi a piedi è stato semplice! Ovviamente è necessario avere voglia di camminare parecchio e di sopportare il clima afoso malese. Ma noi non ci siamo fatti spaventare e abbiamo visto tutto ciò che c'era da vedere muovendoci con le nostre gambette. Armatevi di cartina, tanta acqua e vestiti leggeri per esplorare la metropoli. Per le tratte più lunghe, invece, abbiamo utilizzato il comodissimo KLIA Ekspres (www.kliaekspres.com): una sorta di treno metropolitano con stazioni sopraelevate e costi davvero ridotti.


DA VEDERE:

Ad essere totalmente sincera, KL non mi ha entusiasmata molto. E' tutta grattacieli e cemento, senza alcun particolare scorcio o angolo che mi è rimasto nel cuore. Due giorni sono più che sufficienti per visitarla e poi passare oltre. La nota interessante di questa grande città è sicuramente il suo mix di culture diverse, di razze e di religioni, di odori e cibi. Potrete fare shopping nelle più belle boutique del mondo, e poco più in là, assaggiare al mercato qualche frullato particolare o qualche frutto esotico, pagandolo pochi centesimi di euro.

Petronas Twin Towers: queste due gigantesche torri gemelle sono sicuramente la più importante attrazione della città. Vi consiglio di vederle sia di giorno che di notte perché la prospettiva cambia completamente. Dall'alto dei loro 88 piani, dominano lo skyline e al loro interno potrete trovare un po' di fresco nei vari centri commerciali, ristoranti e nella sede museale della compagnia petrolifera Petronas, da cui prendono il nome. Io soffro di vertigini, per cui non ho avuto il coraggio di salire sullo Sky Deck, ma potete farlo prenotando i biglietti su internet ed evitando la coda.


Menara KL Tower: è il punto di osservazione più alto di KL. Viene utilizzata come torre di comunicazione ed è aperta al pubblico. Pagando un biglietto, si può salire fino alla sommità, dove è possibile mangiare nel ristorante girevole con vista panoramica su tutta la città.

Petaling Street: è la via principale della vecchia Chinatown di KL. Davvero caratteristica, la strada è chiusa al traffico e qui troverete uno dei mercatini turistici più famosi della città, dove poter acquistare di tutto a prezzi irrisori e mangiare del buon streetfood cinese. Non potete perdervi questa parte della città! Il quartiere è pieno di ostelli e alberghetti per i backpackers provenienti da tutto il mondo!

Sri Maha Mariamman Temple: il più antico tempio induista di KL. Anche se non è così semplice entrarci, vale la pena vederlo solo da fuori: statue multicolori e animali svettano dai tetti mentre le case in stile coloniale attorno creano un'atmosfera retrò.

Merdeka Square: conosciuta anche come Independence Square, è il cuore della vecchia KL. Situata proprio di fronte al Palazzo del Sultano Abdul Samad, è un luogo di importanza storica per la Malesia in quanto, proprio qui, è stata celebrata l’Indipendenza del Paese dal dominio coloniale inglese. Non aspettatevi nulla di grandioso e fantastico, ma il posto vale una visita.

Jalan Alor: la via dello street food di KL! Da non perdere assolutamente! Amanti e non della cucina esotica, vi consiglio di passare una serata in questo luogo pieno di gente, di ristorantini, bancarelle e pub che vendono cibo cinese, thai, malese ed asiatico in generale. I personaggi che popolano questa zona sono variegati e "particolari", di sicuro passerete una serata divertente e ne sarete incuriositi! Vi consiglio di sedervi ad un tavolino e mangiare qualcosa: le condizioni igieniche non sono il massimo ma non c'è pericolo, se non quello di alzarsi pienamente soddisfatti!


Batu Caves: poco distanti da KL e facilmente raggiungibili con mezzi pubblici o un taxi, sono un luogo che io definisco poco mistico e tanto turistico, forse troppo. Devo ammettere, però, che una volta arrivati, l'occhio viene appagato da questa grande statua dorata e dalla lunga scalinata composta da ben 272 gradini. Alla sommità della scala (percorribile solo a piedi) troverete delle grotte scavate nel calcare che ospitano una serie di templi induisti, molto colorati e pieni di offerte e fiori lasciati dai devoti. [Attenzione a cappellini, occhiali da sole, cibo e cellulari perché il luogo è affollato di scimmiette curiose e ladruncole che si divertiranno a "rubare" gli oggetti che portate con voi.]


Siete rimasti almeno un po' incuriositi dalla Malesia? Bene! Perché il viaggio continua nelle prossime tappe!

TAPPA 2: Parco Nazionale Taman Negara

TAPPA 3: Kuala Besut e Isole Perhentian

TAPPA 4: Kota Bharu e Singapore

Potete scrivermi qui ---> info@lifeiswanderlust.com

Sarò felicissima di rispondervi e ascoltarvi.

#Lowcost #Asia #Malesia #KualaLumpur #Metropoli

233 visualizzazioni
Dove sono stata? 

© 2017 by Emanuela Angiolillo. All rights reserved.         info@lifeiswanderlust.com